Informazione per i genitori

 


La montessori.coop è una cooperativa sociale. Gestisce una scuola dell’infanzia montessoriana, una scuola primaria riconosciuta e una scuola secondaria di primo grado montessoriana autofinanziata. Sono situate al Colle (Bolzano) a 1135 metri di quota.

A partire da novembre 2017 l’offerta della cooperativa sarà estesa a una microstruttura aziendale situata all’interno del Grieserhof, totalmente rinnovato, in via Cologna 1 a Gries (Bolzano).  

La casa comprende uno spazio interno di 160 m² ed esterno di 200 m², destinato a verde, a disposizione esclusiva del nostro nido.

 

Orario di apertura e di assistenza

La struttura è aperta dalle 7.30 alle 16.30 tutto l’anno, escluso sabato, domenica e i giorni festivi. In caso di necessità e con un numero minimo di 3 bambini l’orario di apertura può essere anticipato alle ore 7.00 e prolungato fino alle ore 17.30. Il numero individuale di ore di permanenza, nonché l’orario di consegna e di ritiro, sono regolati da un contratto stipulato prima della fruizione del servizio che, in caso di necessità, può essere modificato su richiesta dei genitori. 
È previsto una frequenza minima di 12 ore settimanali. La cooperativa si riserva di definire ulteriori giorni di chiusura durante l’anno solare che saranno comunicati per tempo ai genitori.

 

Criteri di ammissione

Il nostra nido è concepito come una microstruttura aziendale e per questo l’ammissione dei bambini può avvenire se uno dei genitori:

  • ha un rapporto di lavoro con un’azienda disposta a stipulare una convenzione

  • è un dipendente provinciale

  • è un libero professionista

Considerando che il nostro nido funziona anche come microstruttura privata esiste la possibilità di ammettere bambini indipendentemente dai requisiti sopra descritti. L’ammissione del bambino avviene previo colloquio tra i genitori e il team pedagogico. Si prevedono due incontri con la direttrice  e la sottoscrizione del contratto tra genitori e cooperativa. Una eventuale convenzione aziendale verrà firmata nello stesso periodo. I genitori hanno la possibilità di fare una visita e assistere alle attività della struttura.

 

Tariffe/costi

La tariffa oraria è di 10,50 € più 5% di  Iva.

Sono possibili riduzioni:

Nel caso ci sia una convenzione tra la cooperativa montessori.coop e l’azienda per cui lavora uno dei genitori. La tariffa oraria viene pagata per un terzo dalla famiglia e per due terzi dall’azienda. Un terzo viene rimborsato dalla Provincia Autonoma di Bolzano: La tariffa ridotta a un terzo  e di  3,50 € più 5% di Iva e si applica fino a massimo 1920 ore all’anno (di calendario).  Alle ore eccedenti viene applicata la tariffa completa senza nessuna riduzione

In assenza di una convenzione aziendale, i genitori dovranno sostenere due terzi della tariffa oraria prevista. Il rimanente terzo verrà coperto dalla Provincia Autonoma di Bolzano.

La tariffa massima di 10,50 € più 5% di Iva verrà  applicata se mancano tutti i requisiti sopra nominati.

In più è possibile usufruire di agevolazione e/o detrazioni fiscali ai sensi delle norme vigenti.

 

Collaborazione con i genitori

Il coinvolgimento dei genitori e lo scambio con loro è fondamentale per l´ attività di accompagnamento dei bambini. Il nostro obiettivo è di favorire un approccio costruttivo.  Vogliamo creare una base per poter scambiarci informazioni sui bisogni dei bambini, delle famiglie e della nostra struttura. Concretamente si prestano a tale scopo le serate con i genitori, i colloqui sullo sviluppo del bambino; la bacheca, le attività di aggiornamento e le feste.Tutte le collaboratrici si attengono alle regole di discrezione e riservatezza

 

L’inserimento

Per riuscire bene nell´inserimento serve una comunicazione basata su fiducia e stima tra tutte le parti. È importante che i genitori siano coinvolti in questo processo. Un passaggio dolce dalla famiglia alla nuova struttura richiede attenzione e tranquillità, rispettando le esigenze del bambino e dei genitori. Questa fase potrebbe durare 3 settimane. Preghiamo i genitori di prendersi il tempo necessario. Il primo incontro ha lo scopo di raccogliere e definire tutte le informazioni importanti sul bambino. Successivamente, per due settimane consecutive, il bambino frequenta la nostra struttura per un’ora al giorno. In questo periodo, nel quale un genitore è sempre presente, il bambino ha la possibilità di costruire gradualmente un rapporto con la persona di riferimento.
Durante le prime due settimane di inserimento vengono addebitate solo le ore di effettiva presenza del bambino. A partire dalla terza settimana vengono contabilizzate le ore settimanali previste nel contratto. In caso di necessità, può essere concordata con i genitori una proroga di una settimana del periodo di inserimento con l’addebito delle sole ore di presenza del bambino.
Il primo mese a partire dalla data di sottoscrizione del contratto viene considerato un periodo di prova. Qualora l’inserimento non dovesse andare a buon fine entro questo mese le parti possono recedere in forma scritta dal contratto.

 

Orario di entrata e di ritiro del bambino

Concluso con successo il periodo di inserimento, l’orario di ritiro del bambino dovrà rispettare quello previsto per la nanna e per il pasto. In questo modo viene salvaguardato il ritmo giornaliero del bambino.

 

I pasti

Un’alimentazione equilibrata e varia è la miglior garanzia per uno sviluppo sano del bambino. Gli alimenti sono biologici e, nell’ambito del possibile, di provenienza locale e da un commercio equo e solidale. Gli alimenti rispettano la normativa HACCP. Il menu è concepito in base alle direttive in materia di alimentazione infantile. In caso di intolleranze alimentari o allergie i genitori sono tenuti a comunicarlo e di presentare il relativo  certificato medico.

 

Osservazione e documentazione

Le collaboratrici redigono la documentazione che traccia gli sviluppi del bambino e costituisce la base per il regolare scambio.

 

Assenze

Se il bambino frequenta l’asilo nido tutto l’anno ai genitori spettano 3 settimane di ferie per le quali non è richiesto alcun contributo. Le ferie non sono trasferibili all’anno successivo. A partire dal quarto giorno di malattia del bambino e su presentazione di un certificato medico ai genitori non verrà richiesto il pagamento della tariffa. 
Si prega di comunicare sempre l’assenza del bambino.

 

Cosa devono fornire i genitori

Vestiti, pannolini, asciugamani, bavagli e altri articoli per l’igiene, nonché pappe e bevande sono a carico della famiglia.

 

Contatti ed ulteriori  informazioni

kita@montessori.coop
www.montessori.coop